Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Natale: Cia, meno regali ma più utili, 1 su 3 è alimentare

Natale: Cia, meno regali ma più utili, 1 su 3 è alimentare

Cesto nella lista dei desideri di oltre il 50% delle famiglie

ROMA, 16 dicembre 2022, 10:59

Redazione ANSA

ANSACheck

Foto di archivio - RIPRODUZIONE RISERVATA

Foto di archivio - RIPRODUZIONE RISERVATA
Foto di archivio - RIPRODUZIONE RISERVATA

Il caro energia spinto dalla guerra in Ucraina e l'inflazione alta accorciano la lista dei regali di Natale e spingono verso doni utili, in un caso su tre declinati in chiave enogastronomica. Lo dice Cia-Agricoltori Italiani, che stima una spesa media pro capite di 160 euro (-8% rispetto allo scorso anno) per gli acquisti da mettere sotto l'albero e conferma il primato del cibo come idea regalo delle festività.
    A spiccare tra i doni preferiti è soprattutto il tradizionale cesto natalizio con i prodotti agroalimentari del territorio, osserva Cia, che compare nella lista dei desideri di oltre 12 milioni di famiglie, quasi il 50% del totale. Cesto che quest'anno è in versione taglia ridotta, a causa dei rincari, ma sempre ricco di eccellenze tipiche e locali. Messe via le mode esterofile, infatti, vince il Made in Italy e, tra i prodotti più gettonati, spuntano vino, spumante, panettone e torrone tradizionale, seguiti da salumi, conserve, olio extravergine d'oliva, miele, formaggi. Il tutto per una spesa complessiva, prevede Cia, compresa tra i 600 e i 650 milioni di euro.
    Cambiano anche le modalità di acquisto. Sono in tanti a scegliere sempre più spesso lo shopping natalizio nelle botteghe e nei mercatini allestiti dagli agricoltori (+10%), che assicurano la qualità a un giusto prezzo. In prima fila le aziende Cia associate alla Spesa in Campagna nelle aree rurali come in città, per non far mancare sulle tavole degli italiani il meglio delle produzioni regionali che fanno grande la cucina delle feste. .
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza