Aumenta nei bambini il consumo di frutta, in calo i dolci

Emerge da progetto ViviSmart su dieta mediterranea

Redazione ANSA ROMA

Aumentato i bambini che mangiano frutta più volte al giorno (+6%) e quelli con conoscenza di quali alimenti è corretto mangiare (+15%). Diminuiscono i bambini che mangiano dolci (-7%) e quelli che lo fanno più volte al giorno (-6%). E' quanto emerge con la seconda edizione del progetto ViviSmart di aBCD, alleanza che vede unite Barilla, Coop Italia, Danone, Fondazione Barilla Center for Food & Nutrition, Associazione Nazionale Cooperative di Consumatori-Coop e Fondazione Istituto Danone. Il progetto, nato con l'obiettivo di riavvicinare la popolazione italiana alle buone abitudini della dieta mediterranea attraverso una serie di iniziative di edutainment, ha coinvolto, nelle due edizioni, contemporaneamente 4 città (Milano, Parma, Genova, Bari), 17 scuole, 106 classi, 120 insegnanti, 2.275 bambini e famiglie, 17 punti vendita Coop, nell'arco di un tempo compreso tra settembre 2017 e maggio 2019, per un totale di 29.575 ore di attività fatte dai bambini. Con i risultati risulta inoltre un trend di consumo positivo per la verdura (+6,5%) e aumentano (+10%) i bambini con conoscenza di quali alimenti è meglio non mangiare (snack, patatine, dolciumi, troppa carne). E' di un +12% l'incremento di bambini consapevoli dell'importanza di consumare 5 pasti al giorno (da 39% a 51%). Ad analizzare l'impatto del progetto, attraverso una metodologia che prevede l'utilizzo di un disegno sperimentale e un questionario somministrato ai bambini partecipanti, ai genitori e agli insegnanti, sono stati i ricercatori dell'Università Lumsa insieme a quelli dell'Università degli Studi di Napoli Parthenope e Università Roma Tre. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie