Vivere a Spreco Zero, a Bologna la consegna dei premi

Il contest si propone come una guida alle buone pratiche

Redazione ANSA ROMA
(ANSA) - ROMA, 29 NOV - Festeggia la sua 10/ma edizione, con un palmares di vincitori che spaziano dagli enti pubblici alle imprese, dalle scuole alle associazioni, il contest Vivere a spreco zero della campagna Spreco Zero. Il contest- informa una nota- si propone come una guida alle migliori buone pratiche per lo sviluppo sostenibile, in direzione degli Obiettivi 2030 dell'Agenda delle Nazioni Unite. Fra i vincitori dei piccoli "Oscar" della sostenibilità, assegnati oggi a Bologna con il patrocinio dei ministeri della Transizione ecologica, degli Affari Esteri, del Lavoro e delle Politiche Sociali, spicca, nella categoria aziende, Canù, il progetto della prima cannuccia prodotta in pasta biologica, senza ogm mentre nella categoria speciale antispreco energia/acqua vince il progetto della startup Cts H2 di Brugnera (Pordenone), per il progetto di energia etica e solidale con produzione di idrogeno verde dall'acqua piovana. Tra gli altri, vincitori, per citarne alcuni, viene segnalato il premio per la categoria InnovAction all'Università di Parma con il progetto Ipsus, per il recupero e la valorizzazione di proteine estratte da sottoprodotti e scarti di alcune filiere vegetali (zucca, nocciola, uva, patata, trebbie di birra e alghe) . Il Comune di Imola, con il progetto "Non si butta via niente", vince nella categoria Enti Pubblici.

lLiniziativa è stata riconosciuta come un'efficace buona pratica, capace di alimentare sul territorio una fitta rete di recupero, prevenzione degli sprechi e solidarietà alle famiglie bisognose, coniugando l'attenzione alla sostenibilità e quella alle fasce deboli della popolazione. Nella categoria dell'Economia Circolare la Giuria ha premiato il distretto di riutilizzo Le radici di Formigine, una realtà di riferimento per i cittadini, nella quale è possibile consegnare oggetti usati, ancora utilizzabili o riparabili, prevenendo la generazione dei rifiuti e offrendo opportunità occupazionali a cittadini di fasce deboli. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie