Covid Italia: 64.861 contagiati, 190 morti e tasso di positività al 18,3%

Sono stati eseguiti in tutto, tra antigenici e molecolari, 354.431 tamponi. L'AIFA autorizza l'utilizzo dell'anticorpo monoclonale Evusheld.

Redazione ANSA

Sono 64.861 i nuovi contagi da Covid registrati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri i contagiati erano stati 18.813. Le vittime sono 190 , in aumento rispetto alle 121 di ieri. Il tasso è al 18,3%, in lieve aumento rispetto a ieri quando era al 17,8%.

Sono stati eseguiti in tutto, tra antigenici e molecolari, 354.431 tamponi. Sono invece 386 i pazienti ricoverati in terapia intensiva, dodici in meno rispetto a ieri, mentre gli ingressi giornalieri sono 38. I ricoverati nei reparti ordinari sono invece 10.245 , rispetto a ieri 282 in meno.

Gli italiani positivi al Coronavirus sono attualmente 1.229.707, ovvero 225.046 in meno rispetto a ieri. In totale sono 21.124.644 i contagiati dall'inizio della pandemia, mentre i morti salgono a 172.397. I dimessi e i guariti sono 19.722.540 con un incremento di 89.955.

L'AIFA AUTORIZZA EVUSHELD PER TRATTAMENTO PRECOCE 

La Commissione Tecnico Scientifica (CTS) di AIFA ha autorizzato l'utilizzo dell'anticorpo monoclonale Evusheld (tixagevimab e cilgavimab) nel trattamento precoce di soggetti con infezione da SARS-CoV-2 a rischio di una forma grave di Covid-19. Lo rende noto l'Agenzia del farmaco in una nota.

Finora il medicinale era disponibile solo per la profilassi pre-esposizione in soggetti ad alto rischio. Con questo allargamento di indicazione l'AIFA - si legge nella nota - "rende disponibile un'opzione terapeutica per via intramuscolare per i soggetti nei quali la prescrizione dei farmaci antivirali e degli anticorpi monoclonali autorizzati è considerata inappropriata dal punto di vista clinico e/o epidemiologico (in relazione alla circolazione delle varianti virali)".

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA