I cantieri per la sanità del futuro

Un progetto Censis in collaborazione con Janssen

Redazione ANSA

Gli investimenti in sanità, necessari a prevenire pandemie, così come per garantire telemedicina e assistenza sul territorio, sono la priorità assoluta per il 93,2% dei cittadini italiani. Dopo un lungo periodo di razionalizzazione della spesa, nell'ultimo anno si è assistito a un aumento consistente dei finanziamenti per la sanità (+5,6 miliardi di euro), a cui si aggiungeranno anche le risorse messe a disposizione della salute attraverso il Next Generation EU. Per cogliere al meglio questa opportunità in modo da ridefinire il Servizio Sanitario del futuro, nasce il progetto "I Cantieri per la sanità del futuro", promosso da Censis in collaborazione con Janssen Italia.

 


Partendo dall'ascolto delle Sanità regionali, responsabili di gestire il servizio per i cittadini, l'iniziativa si propone di individuare le azioni utili per dare risposte concrete alle esigenze degli italiani, sia nelle emergenze che nella situazione ordinaria. Attraverso un'analisi specifica di alcune regioni - Piemonte, Veneto, Lazio, Puglia - il progetto si propone di individuare quali cantieri aprire oggi per avere un sistema Salute più efficiente e sempre più in grado di rispondere alle esigenze della società che cambia.

Alla presentazione del progetto, oggi dalle 10.30 alle 11.30 in diretta sul canale web su Ansa.it, intervengono Massimo Scaccabarozzi, presidente e Amministratore Delegato di Janssen Italia, Massimiliano Valerii, Direttore Generale del Censis, Pier Luigi Lopalco, Assessore alla Sanità Regione Puglia e Enrico Coscioni, Presidente Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali (Agenas).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA