==Covid: Magrini, la quarta dose è un'opportunità in più

Vaccino annuale per gli over 50, mascherine fino all'estate

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 23 APR - La quarta dose di vaccino anti-Covid "è un'opportunità in più per rafforzare la propria protezione", spiega a 'La Stampa' il direttore dell'Aifa Nicola Magrini.
    Protezione che comunque "è attiva grazie al primo booster, ma tende a calare progressivamente". "Ricevere una dose adesso - aggiunge l'esperto - non comporta alcun rischio e consente di arrivare a ottobre con un livello di protezione più alto".
    Attualmente, però, le somministrazioni di quarte dosi non decollano. "Dopo due anni un po' di stanchezza è comprensibile - sostiene il numero uno dell'agenzia del farmaco italiana -, comunque il secondo booster è una misura precauzionale, che abbiamo deciso di raccomandare per alcune categorie a rischio, ma il ciclo vaccinale con tre dosi offre già una buona protezione contro le forme gravi della malattia".
    Tra i preparati, quelli di Pfizer e Moderna "resteranno i principali a disposizione, visto il successo ottenuto, sia dal punto di vista della sicurezza che dell'efficacia", afferma Magrini. E per il vaccino universale contro tutti i coronavirus "dovremo aspettare il 2023", presume.
    Non è ancora sicura la soglia di età oltre la quale raccomandare la vaccinazione annuale contro il Covid. "Potrà essere quella degli over 60 o degli over 50, in base alle valutazioni sanitarie e all'andamento della pandemia - spiega l'esperto -, sempre in coordinamento con gli altri Paesi europei". Sulle mascherine al chiuso, Magrini preferisce che si aspetti a toglierle, "magari fino all'estate: da metà giugno potremo goderci un po' di libertà in più", dice. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA