Nuova Peugeot 408, nata per cambiare le regole del gioco

Design di 'rottura' e tanta aerodinamica per nuova arrivata

Redazione ANSA MILANO

'Disruptive' è il termine che si usa per segnalare quel qualcosa che punta a cambiare le regole del gioco ed è anche uno di quelli più quotati in Peugeot per parlare della nuova 408. Un po' berlina e un po' SUV, rialzata ma con tutte le caratteristiche 'buone' di una sedan. Una 'fastback dinamica' che punta sul fascino tutto francese e su di un design concepito per lasciare il segno o, come hanno spiegato dalla casa del Leone francese, ad aprire una nuova strada.
   

"Peugeot 408 è una nuova specie di auto - ha raccontato Mathias Hossan, Head of Design Peugeot - e punta sulla sua 'allure' come potere d'attrazione. Segna un momento di rottura perché è una sedan ma con molte caratteristiche utili di un SUV.
    Allo stesso tempo, però, non è esattamente né l'una e ne l'altro".
    Al centro del progetto, la creatività di una nuova silhouette, collegata in qualche modo al mondo delle fastback di vertice nel segmento C ma anche di 'rottura' all'interno dell'attuale mercato automobilistico. A condire il tutto, un'ingegneria incentrata sull'efficienza, sull'elettrificazione intelligente e sul piacere di guida.
    "La geometria è tutta nuova - ha spiegato ancora Hossan - così come con l'aerodinamica abbiamo fatto un nuovo passo in avanti, basta pensare ai cerchi. Anche gli interni sono stati pensati allo scopo di poter godere del tempo a bordo dell'auto".
    Sul fronte delle geometrie, le linee sono affilate, la calandra è in tinta carrozzeria per integrarsi con il frontale e mostra il nuovo emblema Peugeot, con la testa del leone di profilo. Il paraurti posteriore ha un taglio rovesciato per dare l'idea di un aspetto deciso al profilo. La 408 poggia su grandi ruote da 720 mm di diametro e particolari cerchi da 20 pollici che presentano un design geometrico pensato appositamente. Nella parte frontale, la firma luminosa tipica del Leone colloca la 408 nella famiglia Peugeot, così come i proiettori posteriori a LED con i caratteristici tre artigli.
    "Il design è uno dei principali motivi che spingono all'acquisto di un'auto - ha spiegato Jérôme Micheron, Head of Product della casa del Leone - e la 408 è pensata in particolare per chi è aperto al cambiamento e ad una nuova esperienza con un'auto. Non sostituisce nessun modello della gamma Peugeot ma apre un nuovo capitolo e prevediamo posso attirare clienti sia dal segmento C che da quello dei SUV".
    Le 'misure', con una lunghezza di 4,69 m e un passo di 2,79 m, consentono alla nuova 408 di puntare anche all'abitabilità, con la presenta una seconda fila di sedili spaziosa, con uno spazio per le ginocchia di ben 188 mm. Anche il bagagliaio è di dimensioni generose, con un volume di 536 litri che, con gli schienali dei sedili posteriori abbattuti, può raggiungere 1.611 litri. L'altezza è di 1,48 m e contribuisce alla silhouette slanciata così come al miglioramento dell'efficienza aerodinamica.
    Costruita sulla piattaforma multinergia EMP2 (Efficient Modular Platform), Peugeot 408 potrà contare su una gamma di motorizzazioni che comprende due versioni ibride plug-in da 180 e 225 CV, oltre ad una versione PureTech a benzina da 130 CV.
    Tutte e tre vengono sono abbinate di serie ad un cambio automatico EAT8 a 8 rapporti. Tra qualche mese, poi, verrà presentata anche una versione 100% elettrica.
    La nuova Peugeot 408 debutterà sul mercato all'inizio del 2023 e sarà prodotto prima in Francia, a Mulhouse, per il mercato europeo e poi, subito dopo, nello stabilimento di Chengdu in Cina per il mercato locale. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie