SsangYong Torres, nuovo 4x4 elettrico può salvare l'azienda

Ispirato a Parco Patagonia, è opportunità per chi acquista brand

Redazione ANSA ROMA

Parte da lontano, più precisamente dalla Patagonia, l'ispirazione per il nome e per la filosofia del design del nuovo eco-fuoristrada SsangYong Torres, che debutterà nel principali mercati europei - esclusivamente in versione elettrica - nel secondo semestre del 2023.
    La denominazione rimanda infatti al Parco Nazionale Torres del Paine nella regione cilena della Patagonia. Un luogo magico, scelto come Riserva della Biosfera dall'Unesco, e noto per le alte montagne, per gli iceberg di colore blu che emergono dai ghiacciai e per le pampas dorate.
    Primo modello basato sulla nuova filosofia di design del marchio senza trascurare il Dna di SsangYong Torres ha uno stile robusto ma contemporaneo, basato sul patrimonio distintivo e autentico del marchio, che lo rende riconoscibile rispetto a qualsiasi altro suv.
    La parte frontale di nuovoa Torres presenta una griglia ad andamento verticale con un aspetto robusto, mentre il portellone posteriore ha un disegno che fa immaginare la presenza di un supporto per la ruota di scorta - elemento che esalta il carattere fuoristrada - pur non penalizzando spazio e manovrabilità con l'ingombro della ruota. Il tutto, anticipano i disegni diffusi come teaser - con tocchi di modernità rappresentati dalla firma luminosa sia nel frontale che in coda.
    Maggiore specialista di suv della Corea del Sud, SsangYong continua a differenziare i suoi prodotti riproponendo fuoristrada tradizionali, ideali sia per i privatii, che per le attività ricreative e per il mondo professionale.
    Acquistata dal Gruppo indiano Mahindra&Mahindra nel 2011, la SsangYong è attualmente in una fase aziendale molto delicata.
    Dopo essere fallita nel dicembre del 2020, era entrata nell'ambito del costruttore coreano di autobus elettrici Edison Motors, ma l'operazione non era andata a buon fine.
    L'annuncio del programma Torres - che per il mercato locale prevede anche motorizzazioni tradizionali - arriva contestualmente alle trattative in corso tra la Seoul Bankruptcy Court e un gruppo di potenziali acquirenti, tra cui il più qualificato sembra essere un consorzio guidato dal colosso (spazia dalla chimica all'acciaio) KG Group. E da cui potrebbe arrivare il salvataggio per l'azienda.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie