Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

L'utile Ferrari sale del 24%, boom per la Purosangue

L'utile Ferrari sale del 24%, boom per la Purosangue

Maranello riapre gli ordini. Ricavi in crescita del 20,5%

TORINO, 04 maggio 2023, 20:12

Amalia Angotti

ANSACheck

Ferrari - RIPRODUZIONE RISERVATA

Ferrari - RIPRODUZIONE RISERVATA
Ferrari - RIPRODUZIONE RISERVATA

Volano i conti della Ferrari che chiude il primo trimestre con un utile netto di 297 milioni di euro, in crescita del 24% sull'analogo periodo del 2022 e 3.567 consegne, in aumento del 9,7%. I ricavi netti ammontano a 1,4 miliardi, il 20,5% in più dell'analogo periodo dell'anno scorso. La casa di Maranello conferma la guidance 2023, con ricavi netti attesi a 5,7 miliardi e un free cash flow industriale fino a 900 milioni di euro. Il titolo corre a Piazza Affari e chiude con +4,54% su nuovi massimi storici a 265 euro. "Un altro trimestre eccezionale con una crescita a due cifre dei principali parametri e un nuovo record del margine dell'ebitda al 37,6%. Sarà un altro anno molto positivo. Il nostro portafoglio ordini si estende al 2025, grazie a una gamma di prodotti che si è aggiudicata importanti riconoscimenti" commenta l'amministratore delegato Benedetto Vigna che annuncia la riapertura degli ordini per la Purosangue, "sospesi in seguito a una domanda iniziale senza precedenti" e il lancio della Roma Spider per arricchire ulteriormente l'offerta. Il manager spiega che la strategia non cambierà e la Purosangue resterà nel limite del 20% delle consegne annuali. Non è previsto un freno ai prezzi sul modello Tesla, ma ci saranno, anzi, ritocchi tra il 5 ed il 7 per cento. Contribuisce alla crescita il processo di elettrificazione. "Siamo in linea con il nostro percorso sia nello sviluppo delle vetture sportive, sia delle infrastrutture di Maranello. Il peso delle ibride ha raggiunto il 35% delle consegne e presto aggiungeremo alla famiglia il nostro primo modello full electric. Come abbiamo fatto nella nostra storia, sfrutteremo al massimo le nuove tecnologie per migliorare le emozioni di guida delle nostre auto sportive. E lo faremo in modo decisamente intransigente", sottolinea Vigna. L'obiettivo della Ferrari è di avere nel 2030 un mix con i motori a combustione interna al 20%, gli ibridi al 40% e le elettriche al 40% (il primo modello a batteria arriverà nel 2025). Tra le condizioni per raggiungere i target 2023 la casa di Maranello indica, oltre all'aumento dei prezzi per controbilanciare l'attuale inflazione dei costi, anche l'incremento degli ammortamenti legato all'avvio della produzione di nuovi modelli, oltre a un contenuto miglioramento dei ricavi da attività racing e lifestyle. Sul fronte sportivo "i risultati finora sono contrastanti. Il 2023 - spiega Vigna - sarà la stagione più lunga della Formula 1 e, come abbiamo fatto nelle prime quattro gare, continueremo a combattere gara dopo gara, con ambizione e umiltà".

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

Guarda anche

O utilizza