Fiat 500 (Red), rosso in segno di lotta ad Aids e Covid-19

Versione speciale realizzata per mercato europeo e Regno Unito

Redazione ANSA ROMA

Tra le novità presentate ieri al Lingotto di Torino protagonista della giornata l'iconica 500 che debutta ora in una special edition (Red), destinata al momento solo al mercato europeo. La nuova edizione speciale della Fiat 500 è stata creata in collaborazione con l'associazione internazionale di beneficenza contro l'Aids.

La nuova versione si distingue facilmente dalle normali 500 per la sua unica tonalità di vernice, che va dall'esterno al cruscotto, ai tappetini e ai sedili. Altre modifiche rispetto all'ordinaria-straordinaria 500, icona di stile e protagonista della Dolce Vita italiana, includono una disposizione dei sedili a contrasto all'interno, dove il sedile del conducente è rosso mentre gli altri sono in nero. C'è anche un pedale dell'acceleratore in alluminio anodizzato rosso. Una volta fatta la scelta della vettura, i clienti riceveranno poi un'email dal capo della Fiat Olivier Francois che darà loro il benvenuto nella comunità (Red).

La (500) Red completamente elettrica sarà offerta in entrambi gli stili di carrozzeria, hatchback e cabriolet, e con diverse opzioni per la capacità della batteria. Sarà affiancata da ulteriori edizioni (Red) di 500 con motorizzazione più convenzionale, perché le stesse modifiche saranno disponibili anche sulla versione 500 Hybrid Dolcevita, così come sul crossover 500X. I modelli (500) Red saranno disponibili in Europa, al momento, e nel Regno Unito a partire dalla fine di quest'anno, ma non ci sono ancora notizie sui prezzi.

L'ente di beneficenza (Red) è stato fondato 15 anni fa per riunire le aziende nel tentativo di combattere l'Aids. L'organizzazione ha poi ampliato il suo mandato per combattere non solo quella malattia, ma anche il Covid-19. Ha generato quasi 700 milioni di dollari (513 milioni di sterline) e ha aiutato più di 220 milioni di persone, e Fiat prevede di contribuire con più di 4 milioni di dollari (2,9 milioni di sterline) nei prossimi tre anni.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie