Auto: Findomestic, l'elettrico non convince, nodo ricarica

Gli incentivi non sfondano. Piace l'ibrida

Redazione ANSA ROMA

Per gli italiani l'auto elettrica non è così ecosostenibile e comoda da utilizzare: quasi 4 su 10 pensano che i modelli elettrici ed elettrificati saranno "realmente green" solo quando saranno alimentati con "energia rinnovabile" e sarà trovata la "soluzione per un corretto smaltimento delle batterie" mentre per 1 su 4 resta il problema di dove ricaricarla. A registrare questo sentiment è il focus auto dell'ultimo Osservatorio Findomestic realizzato dalla società di credito al consumo del gruppo BNP Paribas in collaborazione con Eumetra.
    "Il mercato automotive - commenta Claudio Bardazzi, Responsabile Osservatorio Findomestic - è oggi fortemente influenzato da diversi fattori che incidono sulla propensione all'acquisto dei consumatori. Uno dei più rilevanti è il problema dei ritardi nelle consegne: come abbiamo rilevato nell'approfondimento il 43% dei clienti valuterebbe oggi altri modelli disponibili piuttosto che attendere circa 6 mesi per un'auto nuova, il 13% si sposterebbe su un'usata e il 17% rinuncerebbe all'acquisto rinviandolo a tempi migliori. Sarebbe disponibile ad aspettare solo il 27% degli intervistati".
    Dall'analisi emerge che quasi la metà degli italiani (47%) pensa che la sua prossima auto sarà ibrida (plug in o senza ricarica) e solo il 14% completamente elettrica. Inoltre, il 62% del campione intervistato dall'Osservatorio Findomestic ha sentito parlare degli ultimi incentivi statali ma solo il 5% si dice seriamente intenzionato ad approfittarne, il 19% probabilmente mentre il 38% lo esclude. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie