People

Accusatrice di Bob Dylan ritira la causa per abusi sessuali

Avvocati artista premio Nobel: "questo caso è chiuso"

 © EPA
  • Redazione ANSA
  • ROMA
  • 29 luglio 2022
  • 11:25

(ANSA) - ROMA, 29 LUG - Una donna che ha citato in giudizio Bob Dylan accusandolo di averla abusata sessualmente quando aveva 12 anni ha abbandonato la causa, subito dopo che il team legale dell'artista folk-rock l'ha accusata di aver distrutto delle prove. Nell'agosto dello scorso anno la querelante, che rimane senza nome ed è stata identificata solo come J.C., aveva intentato una causa sostenendo che Dylan aveva abusato di lei per un periodo di sei settimane tra aprile e maggio 1965. Ha affermato che Dylan "ha sfruttato il suo status di musicista " per fornirle "alcool e droghe e abusarla sessualmente più volte" nel famoso hotel Chelsea a Manhattan. La donna ha anche accusato Dylan, che ha compiuto 81 anni a maggio, di averla minacciata fisicamente. Il team legale ddell'artista premio Nobel ha presentato mercoledì alla corte federale una lettera in cui accusa la donna di aver cancellato importanti messaggi di testo e ha suggerito che erano necessarie "sanzioni pecuniarie".
    Giovedì gli avvocati di Dylan hanno detto che la querelante ha abbandonato la causa. "Questo caso è chiuso", ha detto il legale principale di Dylan, Orin Snyder, in una dichiarazione "è scandaloso che sia stato intentato fin dall'inizio", ha aggiunto. (ANSA).
   

Vai al Canale: ANSA2030
Modifica consenso Cookie