Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Chanel Cruise a Miami celebra legame maison con America

Chanel Cruise a Miami celebra legame maison con America

Fashion Show nel Faena Hotel

ROMA, 08 novembre 2022, 15:41

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

La sfilata di Chanel Cruise 2022/23 a Miami, replica del fashion show che si è tenuto a Monte-Carlo lo scorso maggio, celebra il legame tra la maison e l'America, cominciato negli anni Venti. Mademoiselle Chanel andò negli Stati Uniti per la prima volta con la sua amica Misia Sert nel 1931, su invito di Hollywood. In seguito Coco ha poi viaggiato in vari stati americani ed è stata accolta con grande entusiasmo dalla stampa americana. Fu negli Stati Uniti nel 1957 che Gabrielle Chanel ricevette il prestigioso Neiman Marcus Award. La sfilata a Miami è un modo per celebrare il ruolo della città nell'immaginario collettivo del mondo Cruise. Dalla prima metà del XX secolo, Miami è stata infatti un porto di partenza privilegiato per grandi viaggi in mare. Rispondendo alle esigenze di coloro che bramavano il sole invernale, Gabrielle Chanel, lei stessa amante del mare, amava disegnare abiti morbidi e pratici. Alla fine dell'autunno 1919 lanciò la collezione che celebrava la libertà di movimento e il piacere delle escursioni in mare aperto. Mademoiselle ha navigato su vari yacht di lusso tra cui il Duca di Westminster, Flying Cloud e il Cutty Sark, su cui ha attraccato a Monte-Carlo. Lì scoprì il villaggio di Roquebrune CapMartin, che nel 1928 sarebbe diventato sede della sua proprietà La Pausa. Al passo con i tempi, Coco sentì il bisogno di una collezione leggera e confortevole che si prestasse a destinazioni soleggiate. Appena arrivato allo studio Creation nel 1983, Karl Lagerfeld ha dato nuova vita a una collezione inter season, assegnandole uno spazio dedicato sia nel calendario Chenel che in quello fashion.
    Si è trasformato il guardaroba da crociera in una collezione a sé stante, che incarna viaggi reali o immaginari intorno al mondo: New York, Los Angeles, Venezia, Saint-Tropez, Cuba e una Parigi trasformata nell'epicentro dell'antica Grecia.
    La sfilata si è tenuta sulla spiaggia del Faena Hotel di Miami Beach, hotel aperto dal 2015 nel cuore di Miami. Il suo arredamento spettacolare, del regista australiano Baz Luhrmann, evoca l'età dell'oro dell'Art Deco della Florida visto attraverso una lente attuale.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza