Design & Giardino

Arredamento, le nuove tendenze per la casa con mobili flessibili, funzionali, colorati

A Casaidea, linee curve, palette vitaminiche e vetri oscurati

Egoitaliano Bebop Divano e poltrona - Casaidea 2022 © Ansa
  • Redazione ANSA
  • 14 marzo 2022
  • 19:58

Più confortevoli, più flessibili, più funzionali: gli spazi domestici sono cambiati negli ultimi due anni, sotto la spinta della pandemia e del lavoro e studio da casa e così la casa è diventata molto meno formale e più vissuta e su questo i designer si sono impegnati per case da arredare, ristrutturare, rimodellare sull'onda del modo nuovo di vivere la casa.
Ecco alcune tendenze, viste nell'apripista Salone del Mobile di Milano e confermate a Casaidea (dal 12 al 20 marzo alla Fiera di Roma, la manifestazione, organizzata da MOA Società Cooperativa, tornata nel 2022 dopo due anni di stop per l'emergenza sanitaria)
Materiali naturali e linee curve all’insegna del benessere
Tessuti e materiali naturali sono essenziali per creare ambienti rilassanti e accoglienti. La loro scelta, sempre più apprezzata, riflette (anche) l’attenzione all’ambiente e la crescente attrazione per la vita all’aria aperta: negli ultimi tempi tra le pareti domestiche si fa largo ancor più l’uso di piante per ricreare la sensazione di un angolo verde, che permetta la giusta pausa durante una giornata di lavoro nel proprio home office, l’ufficio domestico a cui in molti si sono ormai abituati con lo smart working, incentivato dalla pandemia. Diventa così fondamentale la progettazione degli spazi per massimizzare concentrazione, motivazione e produttività indoor.
Per il benessere di chi abita la casa torna l’autenticità e la qualità delle materie, con legno, metallo e vetro protagonisti, meglio se lavorati con la massima responsabilità, sostenibilità e consapevolezza. Secondo le ultime tendenze gli oggetti e gli arredi devono comunicare comfort e tranquillità con linee curve - date anche ad esempio dall’aggiunta di mensole dal design innovativo, che instaurano un gioco di pieni e vuoti e forme nuove – e con morbidezza che torna in casa con i tessuti trapuntati. In contrapposizione al minimalismo si fa strada, soprattutto tra i più giovani, il massimalismo con velluti, stampe animalier e pattern misti che esaltano il mix&match, dando possibilità di sbizzarrirsi e liberare la fantasia, accostando gli elementi più improbabili. Senza timore, perché sono proprio questi accostamenti a rendere le case uniche, originali e rappresentative del carattere di chi le abita.
Dettagli dai colori vitaminici donano carattere ed energia agli ambienti
Dopo aver conquistato le passerelle delle collezioni moda, i colori vibranti e decisi conquistano anche gli arredi, con scelte che puntano su contrasti e abbinamenti inusuali. Non solo Very Pery, dalle tonalità del blu pervinca e il sottotono del rosso segnalato da Pantone per il 2022, ma anche rosso, giallo ocra, blu, magenta e verde oliva, sempre più utilizzato perché capace di abbinarsi magnificamente alle trame che caratterizzano i materiali naturali. Imbottiti e complementi d’arredo accendono la casa con tinte vitaminiche e ironiche, che mirano a una mescolanza di stili tipica della cultura pop: giocando su contrasti ed esuberanza, gli ambienti della casa si trasformano e il living in particolare diventa l’espressione più libera di ciascuno, con dettagli dai colori vivaci che catturano l’attenzione.
L’estetica è sempre più importante in quanto la casa diventa set di dirette e condivisioni sui social network (in particolare per i più giovani ma non solo). Per dare un’anima a un ambiente già costruito, di tendenza è la scelta di stampe e carta da parati, colorate e dalle soluzioni grafiche più diverse: facili da installare offrono libertà di espressione e soluzioni audaci, con texture che invitano alla tridimensionalità. Largo dunque alla personalizzazione degli ambienti, sempre più curati, in grado di comunicare agli altri (anche solo virtualmente) gusti e passioni.
Coniugando estetica e funzionalità, in cucina si ricerca la bellezza dell’essenzialità
L’anima e il cuore pulsante della casa è la cucina, uno degli ambienti più vissuti dagli italiani, dove la personalizzazione della progettazione diventa fondamentale, adattandolo a ogni esigenza. Le soluzioni sono sempre più componibili e modulari, al fine di garantire estetica e funzionalità. In un percorso di sottrazione che gioca su pochi elementi funzionalmente efficienti si ricerca la bellezza dell’essenzialità (come l’assenza di maniglia e apertura con gola), con nuovi dettagli living in infinite composizioni, volumi e materiali abbinati per costruire uno stile unico e su misura. Francesca Venturoni, architetto e fondatore di Venturoni Studio a Milano racconta l'exploit del nero come colore in cucina. “Riferendoci all’architettura e al design, ormai siamo consapevoli che oggi viviamo in spazi multi uso, e che quindi la cucina convive con il living dentro le case di molte persone. È naturale allora che il colore della cucina e dei materiali che vengono utilizzati per realizzarla, tendano ad essere più selezionati, più ricchi e più eleganti: le pietre, i metalli bruniti, i legni scuri come il noce, e inevitabilmente il nero”. Non a caso la limited edition del robot da cucina multifunzione Bimby TM6 in nero lucido, lanciata sul mercato italiano dopo la Germania, sta vendendo migliaia di pezzi in poche settimane. Per l’illuminazione si opta per le luci a LED, sempre più diffuse tra chi cerca soluzioni in grado di garantire eco-sostenibilità, praticità e riduzione dei consumi energetici. L’attenzione per l’ambiente però non passa solo dalla scelta dell’arredo ma da un cambio delle abitudini quotidiane: tra le decisioni green da prendere in cucina c’è la possibilità di utilizzare un sistema domestico di affinaggio dell’acqua in grado di erogare rapidamente acqua filtrata, libera dal sapore di cloro e da qualsiasi tipo di impurità e inquinanti - come batteri o metalli pesanti - senza modificare le caratteristiche chimico-fisiche di base. L’acqua così diventa perfetta sia da bere che per cucinare, acquisendo un vantaggio è notevole anche dal punto di vista ambientale ed economico, permettono di azzerare l’acquisto di bottiglie in PET per un’acqua totalmente plastic-free.
Privacy e creatività “on/off” con le pellicole oscuranti LCD
Per vivere l’abitazione con serenità, al riparo da sguardi indiscreti, al posto di tapparelle e tende pesanti si fa strada la tendenza a utilizzare pellicole oscuranti LCD, soluzioni tecnologiche che permettono la funzione oscurante mediante un film in LCD che si può accendere o spengere attraverso meccanismo on/off, rendendo il vetro opaco e quindi oscurante, oppure trasparente. Grazie alla tecnologia cui fanno riferimento, le pellicole oscuranti LCD porgono anche il fianco alla creatività, con la possibilità di scegliere più motivi, anche artistici, generando un impatto visivo notevole. Possono inoltre proiettare immagini, agendo come il telo bianco di una sala di proiezione.

  • Redazione ANSA
  • 14 marzo 2022
  • 19:58

Condividi la notizia

Vai al Canale: ANSA2030
Modifica consenso Cookie