Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Processo Grillo: udienza riparte con una sospensione

Processo Grillo: udienza riparte con una sospensione

Giudici di Tempio in camera di consiglio, oggi 7 testi in aula

TEMPIO PAUSANIA, 16 novembre 2022, 12:23

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

È ripreso ed è stato subito sospeso per una riunione dei giudici in camera di consiglio, il processo a Tempio Pausania contro Ciro Grillo, figlio di Beppe, e tre suoi amici genovesi, Francesco Corsiglia, Edoardo Capitta e Vittorio Lauria, accusati di violenza sessuale di gruppo su una studentessa 19enne italo norvegese e una sua amica. Dopo lo stop di un mese fa, dettato dalla mancanza in aula di apparecchiature video e audio adeguate, questa mattina, verificata efficienza di monitor e microfoni installati nei giorni scorsi, il tribunale, presieduto dal giudice Marco Contu, ha chiamato a deporre il primo dei sette testi che dovrebbero essere sentiti oggi.
    Si tratta della dottoressa di medicina legale Vera Gloria Merelli, della clinica Mangiagalli di Milano, che insieme ai due colleghi, la ginecologa Marta Castiglioni e la psicologa Laila Micci, visitò la giovane italo norvegese nove giorni dopo la presunta violenza sessuale. L'udienza è stata però sospesa dopo pochi minuti per questioni tecnico-giuridiche non meglio specificate: i giudici sì sono così ritirati in camera di consiglio per prendere una decisione. In aula sono presenti come auditori anche due consulenti della difesa: il medico legale Marco Savio e la psicologa Lucia Tattilo.
    Gli altri testi che dovrebbero deporre in giornata, chiamati dal procuratore Gregorio Capasso, sono i titolari del b&b di Porto Pollo dove alloggiarono le due ragazze durante la loro vacanza in Sardegna, e gli istruttori di kitsurf che il pomeriggio dopo il presunto stupro incontrarono la studentessa italo norvegese in spiaggia per una lezione.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza