Mafia: Il messaggio di Falcone e Borsellino arriva forte anche con la didattica a distanza

L'istituto Virgilio di Roma ha aderito a #PalermochiamaItalia anche quest'anno. La referente del progetto: 'Insieme ci si può contagiare di coraggio'

Redazione ANSA

Nonostante il Covid e le lezioni a distanza il messaggio dell'importanza della memoria per la lotta alla mafia non si ferma nelle scuole. E' il caso dell'Istituto Virgilio di Roma che anche quest'anno ha completato il percorso formativo sulla legalità #PALERMOCHIAMAITALIA2020. "Per capire ciò che accade oggi è necessario sfogliare le pagine del passato - racconta la referente del progetto legalità Elda Covello, promotrice del progetto iniseme alla coordinatrice Rosa Isabella Vocaturo- e prendere coscienza del fenomeno mafia. Il nostro viaggio educativo e di vita continuerà ad essere energia positiva verso il mondo. Abbiamo iniziato questo progetto attraverso la didattica a distanza, insieme ci si può contagiare di coraggio e si diventa parte attiva per sconfiggere le mafie. La pianta di magnolia è uno dei simboli alla lotta contro la mafia che con i suoi fiori profumati inebria le speranze di chi crede e sa fare bene ogni giorno".

"Abbiamo capito - raccontano in un testo i ragazzi, alunni delle medie -  che per sconfiggere le mafie bisogna far rispettare i diritti di tutti, ed ognuno di noi deve fare la sua parte, seguendo i principi fondamentali della nostra Costituzione che noi studiamo ogni settimana a scuola. Cresce in noi, l’esigenza di approfondire e di “capire” le organizzazione criminali e di trovare la giusta guida per contrastarle, ed essere buoni cittadini del DOMANI".

"In occasione XXVlll anniversario delle stragi di Capaci e di via D’Amelio - spiegano - la nostra scuola, l’Istituto Comprensivo Virgilio di Via Giulia, 25 di Roma, ha elaborato ed illustrato attraverso un cartellone, la descrizione del progetto sulla legalità. Il nostro percorso didattico-educativo ha permesso a noi giovani di comprendere il significato delle mafie e dei suoi contenuti illeciti, ed il ruolo fondamentale dello Stato per contrastarle. Abbiamo assemblato un puzzle che raffigura la Sicilia che abbraccia il mondo, collante centrale della lotta alla mafia. Al centro fondamentale, è la raffigurazione , del nostro Tricolore, che difende i cittadini attraverso l'applicazione della Legge. Le mani poste sono quelle di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino che attraverso il loro ineccepibile lavoro, il grande senso di responsabilità e di appartenenza allo STATO, hanno dato un punto di svolta alla lotta contro la mafia ed un cambiamento apicale alla storia dei nostri giorni. Le impronte digitali più piccole sono di una bambina che crea i presupposti nel generare nuove aspettative di vita, proprio come la nostra Sicilia ; mentre quelle che abbracciano il mondo sono state fatte da un allievo ed esprimono la forza dell’essere umano per contrastare le mafie. Il colore bianco del puzzle, rappresenta la purezza in particolare di Falcone e Borsellino, mentre quello nero l’illecito che fa arricchire le mafie ed impoverisce l'anima di ogni essere umano. “Il maestoso albero di magnolia apre le bianche mani all’intenso profumo della legalità”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA