Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Travolto da braccio meccanico, morto operaio nel Napoletano

Travolto da braccio meccanico, morto operaio nel Napoletano

Incidente in una ditta di manutenzione mezzi pesanti

NAPOLI, 05 settembre 2021, 20:24

Redazione ANSA

Un operaio - Francesco Martino di 34 anni - è deceduto a causa di un incidente sul lavoro avvenuto all'interno di una ditta di Pomigliano d'Arco (Napoli), che si occupa della manutenzione di mezzi pesanti, la Sater con sede in via San Giusto. Il fatto è avvenuto ieri mattina ma la notizia si è appresa solo oggi. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, Martino, di Mugnano di Napoli, stava lavorando alla riparazione di un mezzo per il trasporto dei container quando si è staccato un braccio meccanico che lo ha travolto in pieno. Per il 34enne, benchè immediatamente soccorso, non c'è stato nulla da fare. E' morto sul colpo. Sul posto i carabinieri del nucleo investigativo del gruppo di Castello di Cisterna. La salma è stata trasferita all'istituto di medicina legale per l'autopsia.
    Sull'episodio è stata aperta un'inchiesta.
    Commenta il segretario generale della Fillea-Cgil di Napoli, Giovanni Passato: "Gli omicidi nei luoghi di lavoro, perché di questo si tratta, non trovano adeguate risposte da parte degli organi preposti al controllo. Basta chiacchiere: bisogna introdurre per queste fattispecie il reato di omicidio colposo.
    Bisogna punire in modo esemplare chi nell'organizzazione del lavoro è imprudente e poco attento alla vita e alla salute dei lavoratori". 

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza