Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

A Matera tanti turisti nei Sassi sui 'percorsi del cinema'

A Matera tanti turisti nei Sassi sui 'percorsi del cinema'

Tre croci ricordano grandi film. E al piano musei e 'Giuliana'

MATERA, 01 aprile 2024, 11:35

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

Il cielo coperto sta caratterizzando il ponte di Pasqua a Matera - che è stata Capitale Europea della Cultura nel 2019 - visitata da migliaia di turisti che si sono immersi in particolare negli antichi rioni Sassi e da tanti che hanno scelto di percorrere la passerella in legno sul ponte del torrente Gravina per andare nel Parco della Murgia, alla scoperta degli itinerari rupestri e del luogo dove sono state installate le tre croci in legno del ''Golgota''.
    I simboli della cristianità confermano la lunga tradizione di Matera ''città del cinema'', simile a Gerusalemme, e set naturale per film come ''Il Vangelo Secondo Matteo'' di Pier Paolo Pasolini e ''The Passion'' di Mel Gibson, scelti dai visitatori per un selfie o una foto ricordo. E immancabili sono state le foto scattate dai punti panoramici di piazzetta Pascoli, accanto ai musei di arte medievale e moderna di Palazzo Lanfranchi e archeologico ''Domenico Ridola" che ospitano mostre tematiche, al museo di arte sacra, al Musma e a Casa Noha del Fai, e in piazza Vittorio Veneto a ridosso degli ipogei, che ospitano il grande serbatoio di acqua potabile denominato "palombaro lungo". Un percorso, quello dell'acqua, sulle tracce della ''Balena Giuliana'' il fossile ritrovato sulle sponde della diga di San Giuliano che ha portato i turisti a visitare gli spazi ''immersivi'' dedicati presso il Museo Ridola e del ''Matherarium'' presso gli ipogei Motta. Quest' ultimo spazio, inaugurato proprio a Pasqua, consente al visitatore di percorrere la storia della città in filmati 4k.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza