Responsabilità editoriale di ASviS

I giovani conoscono lo sviluppo sostenibile, meno l’Agenda 2030

Le priorità emerse dagli studenti che hanno fruito del corso ASviS nel programma Startup Your Life, di UniCredit Social Impact Banking

ASviS

Lo sviluppo sostenibile è un tema noto agli studenti, mentre è meno diffusa la consapevolezza sull’Agenda 2030. È quanto emerge dai risultati dei questionari somministrati all’inizio del corso ASviS sull’Agenda 2030 e gli Obiettivi di sviluppo sostenibile all’interno della terza edizione di Startup Your Life, il programma di formazione innovativo di UniCredit Social Impact Banking, nato per supportare lo sviluppo della cultura finanziaria e imprenditoriale dei giovani, ampliandone le competenze e favorendone la cittadinanza attiva e l’inclusione economica.

I questionari sono stati somministrati ai circa 1700 giovani partecipanti, distribuiti su 17 diverse regioni geografiche, in due fasi: all’inizio del corso, per comprendere il livello di conoscenza di base, e alla sua conclusione, per verificare l’apprendimento raggiunto sui temi trattati.

Prima del corso, lo sviluppo sostenibile risultava conosciuto dal 78% del campione. Situazione diversa per l’Agenda 2030: il documento Onu raccoglie solo il 34% di risposte positive, a dimostrazione che c’è ancora molto da fare nel Paese per far crescere la cultura che ruota intorno ai 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs). Tuttavia, si segnala la presenza di alcune regioni geografiche con valori superiori alla media, come Abruzzo, Basilicata, Campania ed Emilia Romagna.

I numeri complessivi migliorano nel sondaggio sul grado di conoscenza al termine del corso: per fare alcuni esempi, la consapevolezza del significato di povertà è passata dal 29% all’88%, mentre il 68% dei rispondenti, rispetto al 15% iniziale, ha acquisito consapevolezza circa la disponibilità di energia elettrica per la popolazione mondiale.

Infine, alla chiusura del corso, sono state poste due domande con l'obiettivo di conoscere quali SDGs abbiano destato maggiore interesse e quali vengano ritenuti prioritari per agire nell’immediato.

In base alle risposte, l’SDG 1 (Povertà zero) ha destato maggior interesse, seguito dall’SDG 15 (La vita sulla terra), dall’SDG 2 (Fame zero), dall’SDG 5 (Uguaglianza di genere), dall’SDG 3 (Salute e benessere) e dall’SDG 10 (Ridurre le disuguaglianze).

Quelli, invece, considerati prioritari da raggiungere e che necessitano di un’azione immediata per i ragazzi sono gli SDGs 1, 2, 3 e 15, e l’SDG 13 (Agire per il clima).

L’iniziativa Startup Your Life di UniCredit Social Impact Banking, erogata attraverso una piattaforma on line e lezioni frontali, è riconosciuta dal ministero dell'Istruzione fra i Percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento (Pcto) ed è articolata in: educazione finanziaria, educazione imprenditoriale e orientamento allo studio e al lavoro. Gli studenti che hanno seguito il percorso di educazione imprenditoriale hanno avuto l’opportunità di approfondire il modulo sull’Agenda 2030 e gli Obiettivi di sviluppo sostenibile, per lavorare così sui loro progetti d’impresa tenendo conto al tempo stesso dell’importanza della crescita sostenibile.

Il programma ripartirà su tutto il territorio nazionale a ottobre, a supporto dei Pcto. Anche nella prossima edizione gli studenti e i docenti partecipanti potranno beneficiare, grazie alla partnership con ASviS, della formazione sui temi della sostenibilità.

Responsabilità editoriale e i contenuti sono a cura di ASviS

Archiviato in


Modifica consenso Cookie