Aborto: Abruzzo, Ru486 meglio in ospedale che consultorio

Circolare Regione, dopo recenti modifiche normativa

(ANSA) - PESCARA, 10 FEB - Sotto la forma di "forte raccomandazione alle Asl regionali", l'Abruzzo ha inviato una circolare "affinché l'interruzione farmacologica di gravidanza con utilizzo di mefipristone e prostaglandine sia effettuata preferibilmente in ambito ospedaliero e non presso i consultori familiari". Duplice firma dell'assessore alla sanità Nicoletta Verì e del Dg della sanità Claudio D'Amario.
    "E' un provvedimento a favore delle donne - spiega all'ANSA la Verì - e si è reso necessario alla luce delle modifiche dello scorso agosto alla normativa che regolamenta l'accesso al trattamento farmacologico per l'interruzione di gravidanza".
    (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030



        Modifica consenso Cookie