Corinavirus: Marinangeli, terapia intensiva leggero aumento

Primario rianimazione L’Aquila:numeri in Abruzzo sotto con

(ANSA) - L'AQUILA, 22 MAR - "La tendenza dei pazienti da intubare fa registrare una tendenza in aumento, anche se lieve, ma non è fuori controllo. E comunque al momento con i numeri ci siamo". Così il primario del reparto di rianimazione dell'ospedale San Salvatore dell'Aquila, Franco Marinangeli, a proposito dei dati legati ai contagiati covid ricoverati in terapia intensiva.
    L'altro ieri erano 48, ieri 44, oggi 49 con 58 casi in più che portano il totale dei contagi a 587.
    "La oscillazione è legata, purtroppo ai decessi, negli ultimi giorni c'è stato un solo caso di dimissione - spiega Marinangeli - Siamo pronti a contrastare una curva ancora in ascesa, naturalmente speriamo non ci sia bisogno". I posti di rianimazione in Abruzzo prima del coronavirus erano 80.
    Sicuramente c'è stato un incremento ma non ci sono dati ufficiali in questo momento: secondo alcuni addetti ai lavori, si è arrivati a 130 con l'obiettivo di 150, altri si fermano a 100 attuali, sempre con lo stesso obiettivo.(ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie