Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Vino italiano cresciuto del 18% in Giappone nel 2022

Vino italiano cresciuto del 18% in Giappone nel 2022

Dati dell'osservatorio Uiv-Vinitaly in occasione roadshow Tokyo

VERONA, 21 febbraio 2023, 14:02

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Il vino italiano registra una chiusura d'anno molto positiva in Giappone, con una crescita in volume del +18,4% nel 2022, il doppio rispetto al totale delle importazioni di vino dal Sol Levante (+9,2%). Sono i dati presentati dall''Osservatorio Uiv-Vinitaly, in occasione del roadshow che ha visto protagonista la fiera veronese, insieme a Ice, a Tokyo. Il Giappone è ormai diventato il sesto mercato importatore per il vino italiano, avendo scavalcato nel 2021 Pechino nel ranking mondiale.
    Il tour di Vinitaly ha reso evidente la necessità di accelerare sulla promozione integrata e di sistema per rendere più efficiente la promozione del vino italiano in Giappone, evitando frammentazione e dispersione di risorse. Il bilancio 2022 di Tokyo vede particolarmente positiva l'importazione dall'Italia di vini fermi imbottigliati - soprattutto rossi - che hanno chiuso a 165 milioni di euro (+25%), sia per gli spumanti, a +26% (44 milioni di euro il controvalore). Il totale import di vino italiano in Giappone ha chiuso l'anno con un valore complessivo di 278 milioni di euro, al secondo posto tra i Paesi fornitori, dietro a una Francia che da sola supera la soglia di 1 miliardo di euro di ordini dal Sol levante.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza