Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Carnevale Venezia, teatro a cielo aperto che fa il pienone

Carnevale Venezia, teatro a cielo aperto che fa il pienone

Albergatori soddisfatti,'non sbagliata scelta di eventi diffusi'

VENEZIA, 21 febbraio 2023, 17:08

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Dall'origine all'originalità: è il filo conduttore che ha permesso quest'anno al Carnevale di Venezia di voltare finalmente le spalle al Covid, tornando ad essere uno degli appuntamenti più attesi in Laguna. Anche l'ultimo giorno della manifestazione, intitolata "Take your Time for the Original Signs" e firmata dal direttore artistico e scenografo del Teatro La Fenice Massimo Checchetto, ha confermato il successo di pubblico degli eventi, ma anche quello economico per la città, letteralmente presa d'assalto dai turisti. Un Carnevale che ha coinvolto la terraferma, con la sfilata dei carri allegorici per le vie di Mestre, e che in centro storico ha recuperato la magia degli anni più felici, proprio nei giorni in cui è scomparso il suo re-inventore, il regista Maurizio Scaparro. Soprattutto un evento che ha consentito alle strutture turistiche di tornare a respirare l'aria delle edizioni di maggior richiamo. E che ha premiato la scelta del Comune degli avvenimenti diffusi. Oggi non c'è il pienone di martedì e venerdì, che aveva costretto a istituire i sensi unici pedonali nelle calli attorno a Marco. "Non c'è l'assalto dei giorni scorsi - conferma il capo della Polizia municipale, Marco Agostini - e quindi non è necessario per ora creare sensi unici". Soddisfatti gli operatori turistici, dopo gli anni di magra del Covid. "Quest'anno - dice il direttore degli Albergatori veneziani, Claudio Scarpa - abbiamo avuto gli ultimi due weekend vicini al tutto esaurito, mentre il primo ha avuto un tasso di occupazione delle camere tra l'80 e il 90%."
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza