• Bimba ingurgita cocaina dimenticata da madre, non è grave

Bimba ingurgita cocaina dimenticata da madre, non è grave

Donna denunciata, Tribunale Minori valuta posizione

(ANSA) - VENEZIA, 30 OTT - Una bambina di poco più di un anno e mezzo è stata ricoverata in ospedale per aver ingurgitato della cocaina e cannabinoidi che la madre aveva lasciato sul tavolo della cucina. La piccola, dopo le cure mediche, è stata tenuta sotto osservazione per alcuni giorni all'ospedale di Santorso (Vicenza) e, successivamente, dimessa. La madre è stata denunciata dai carabinieri di Malo (Vicenza) per lesioni personali e abbandono di minori dalla magistratura berica, mentre il Tribunale dei Minori sta valutando altri possibili provvedimenti.
    Il fatto è avvenuto due mesi fa, ma è stato reso noto oggi dall'Arma dopo vari accertamenti che hanno fatto emergere che si è trattato di un fatto accidentale. La donna, poco meno trentenne, è nota come tossicodipendente, una realtà confermata da familiari e amici. E' stata lei stessa ad accorgersi che la figlia aveva comportamenti anomali, che reagiva in uno stato alterato e per questo si è rivolta al pronto soccorso dove i medici, come riporta il referto, hanno constatato che la piccola aveva ingerito cocaina e cannabinoidi in quantità modesta, che non hanno portato a più gravi conseguenze. I servizi sociali hanno affidato entrambe alle cure di una comunità di recupero.
    (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie