Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Lavevaz, confronto con comuni su riduzione consumi energetici

Lavevaz, confronto con comuni su riduzione consumi energetici

Riguardo illuminazione pubblica. Distort, tema è determinante

AOSTA, 11 maggio 2022, 15:40

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

"L'aspetto della razionalizzazione dei consumi energetici è molto rilevante e potrebbe essere di interesse creare un tavolo di confronto con gli enti locali". Lo ha detto il presidente della Regione, Erik Lavevaz, rispondendo ad un'interpellanza del gruppo Lega Vda sulla riduzione dei consumi di energia nell'ambito dell'illuminazione pubblica.
    L'iniziativa ha preso spunto da un'indagine di Legambiente del 2017 secondo la quale il consumo pro-capite annuo di energia elettrica per l'illuminazione pubblica della Valle d'Aosta è di 199 kwh per un totale annuo di 12 milioni e 500 kwh (12.500 gwh). "Ci sono tante possibilità per ridurre l'illuminazione - ha aggiunto Lavevaz - non tanto sulla strada che è soggetta a normative specifiche e stringenti ma piuttosto sui punti luce della viabilità cittadina".
    "Il tema dei consumi ma anche della vicinanza alla popolazione - ha replicato Luca Distort (Lega Vda) - è determinante soprattutto in questo periodo in cui si assiste ad un allontanamento della cittadinanza dalla politica. A medio termine non si tratta solo di risparmiare sull'impatto energetico dell'illuminazione ma di produrre progettazioni di corretto profilo paesaggistico". 
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza