Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Mail bombing a Ordine contro giornalista, solidarietà Asva

Mail bombing a Ordine contro giornalista, solidarietà Asva

Da parte di No Vax, invito a vigilare al Consiglio di disciplina

AOSTA, 23 gennaio 2023, 17:26

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

"Per mettere in difficoltà i giornalisti e cercare di fermare il loro lavoro non erano sufficienti le 'querele bavaglio' e ora nascono le 'segnalazioni disciplinari bavaglio', nuovo strumento a costo zero e per questo ancora più insidioso. Lo denuncia l'Associazione stampa valdostana precisando che il fenomeno si verifica "anche a causa della compiacenza, ancorché inconsapevole, degli organismi di autodisciplina dell'Ordine dei giornalisti".
    Il caso riguarda una giornalista nei cui confronti è stato avviato un procedimento disciplinare "nonostante si sia limitata a fare il suo mestiere". Procedimento che nei giorni scorsi è stato archiviato. "Tutto è nato - si legge - da una serie di segnalazioni fotocopia, arrivate nella forma del 'mail bombing' all'Ordine e al consiglio di disciplina stesso. La collega è stata ritenuta 'colpevole' di aver scritto dell'obbligo vaccinale contro il Covid-19 e degli operatori sanitari che non si erano sottoposti alla vaccinazione. Il caso è stato portato alla disciplinare da un gruppo organizzato di cittadini, contrari alla certificazione vaccinale, che ha preso di mira la collega più volte, anche con plateali 'comizi' in piazza, e che poi ha puntato il dito contro di lei con questa formula finora inedita".
    Secondo l'Asva "in caso di segnalazioni (anche anonime) in forma di copia-incolla, il consiglio di disciplina dovrebbe fare un'immediata riflessione sulla loro attendibilità: in questo caso, non solo le segnalazioni non sono finite nel cestino, ma il fascicolo che ne è nato è stato analizzato e non è stato archiviato. Il consiglio di disciplina ha proceduto, affidando l'istruttoria a un collegio di tre giornalisti, a convocare la collega, costringendola a impiegare tempo e denaro in una difesa da accuse manifestamente infondate, a rivolgersi a un legale.
    L'archiviazione del procedimento è più che mai tardiva e la sola sua apertura crea un precedente grave".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza