Vaccini: Figliuolo, Italia è una e non ci saranno preferenze

Bocciata richiesta di Valle d'Aosta come regione Covid free

"L'Italia è una e non si possono fare preferenze". Così si è espresso il commissario straordinario alle misure anti Covid, il generale Francesco Figliuolo, durante un incontro con i vertici della Regione Valle d'Aosta per fare il punto sulla campagna vaccinale. Secondo quanto riferito dall'assessore regionale alla sanità, Roberto Barmasse, il generale ha ribadito che non ci saranno regioni o zone Covid free sul modello delle piccole isole greche che si preparano a lanciare la stagione turistica estiva.
    "La proposta di una regione Covid free - ha detto Barmasse - è stata fatta più volte. L'argomento è stato un po' introdotto dal commissario stesso, perché anche il concetto di vaccinare le isole ha creato delle problematiche e delle polemiche. Noi non parlavamo di preferenze ma di una particolare situazione geografica che è stata fatta presente e riconosciuta. Cioè l'avere questi confini con la Svizzera e la Francia, che sicuramente ci ha creato dei problemi. E' un problema un po' di tutte le regioni di confine, questo è stato ammesso, sia dal commissario sia dal capo della protezione civile. Però non ci è stata data una risposta in questi termini. Diciamo che a questo punto bisogna anche essere abbastanza realisti".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie