Rifiuti: Enval, rispettati tempi concessione

Nuovi impianti pronti entro fine anno

"In linea con quanto stabilito dalla relativa concessione, che prevedeva la riorganizzazione operativa e funzionale del Centro di Brissogne, le attività di revamping dell'impianto preesistente procedono con regolarità e, nonostante le inevitabili difficoltà dovute all'emergenza sanitaria, stanno rispettando le tempistiche annunciate pubblicamente e condivise con la Regione Autonoma Valle d'Aosta". Lo dichiara in una nota la società EnVal aggiudicataria della gara per la gestione integrata dei rifiuti urbani della Valle d'Aosta.
    In particolare, secondo quanto riferito dalla società, le opere civili del nuovo capannone destinato ad ospitare i nuovi macchinari per il trattamento dei rifiuti saranno terminate entro maggio. I lavori si concluderanno entro dicembre. Sono previsti tra l'altro la realizzazione sia di un impianto per la trito-vagliatura dei rifiuti indifferenziati seguito da un trattamento per la stabilizzazione della frazione organica residuale, sia di un nuovo sistema di selezione del multi-materiale a prevalente base plastica. Il progetto indica anche la riconversione funzionale dell'edificio in cui storicamente avveniva l'attività di compattazione. "Tali lavori - spiega ancora la società - hanno come obiettivo quello di migliorare la qualità finale del rifiuto multi-materiale da destinare ai centri di raccolta dedicati, il tutto in un'ottica rispondente ai principi dell'economia circolare".
    Sul sito internet www.envalaosta.it vengono pubblicati i dati relativi ai rifiuti trattati (aggiornati mensilmente), all'energia prodotta dal biogas recuperato dalla discarica e al percolato trattato. "I lavori di ammodernamento del centro trattamento rifiuti di Brissogne stanno proseguendo in linea con i tempi che avevamo annunciato a fine 2019. Quello che è appena iniziato sarà un anno cruciale e siamo sicuri che con la collaborazione e la piena sinergia di tutti potremo ottenere importanti risultati contribuendo alla salvaguardia di un territorio unico come quello valdostano, spiega Antonio Romei, presidente di Enval.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie