Valle d'Aosta

Covid, anche la Fiera di Donnas sarà online

Dal 15 al 31 gennaio, vetrina web con opere in vendita

Anche la Fiera di Donnas si svolgerà online. Dopo che la giunta regionale, a causa dell'emergenza sanitaria da Covid-19, ha deciso di portare sul web la Fiera di Sant'Orso, il comitato per l'incremento della Foire de Saint-Ours de Donnas ha scelto di fare lo stesso, realizzando un progetto ad hoc. La Petite foire sarà proposta attraverso la piattaforma Alpine lands, che vede tra i partners istituzionali l'Office régional du Tourisme e il Forte di Bard.
    L'iniziativa prevede un primo step con il lancio sui social media di monografie video su professionisti premiati a Donnas e un racconto su alcuni hobbisti, in modo da introdurre la finestra di vendita online di alcuni pezzi di questi artigiani.
    Dal 15 gennaio, data di inaugurazione della Foire di Donnas, sino alla fine del mese, sarà possibile ammirare le opere esposte virtualmente sul sito www.fierasantorsodonnas.it (online dalla prima settimana di gennaio) e alcune di queste si potranno acquistare sul sito shop.alpinelands.it. "Un'occasione unica quindi di potere vivere 'da casa' l'artigianato di tradizione", fa sapere Alpine lands. Visti i tempi ristretti "questa prima edizione online coinvolge gli hobbisti premiati degli ultimi 3 anni, oltre 80 artigiani, ma il progetto prevede a regime di coinvolgere ulteriormente chi è interessato".
    Inoltre "durante tutto l'anno il sito della Foire de Donnas sarà implementato, arricchito di contenuti multimediali, storie e comunicati, così come i profili socials, in modo da rendere viva e fruibile la Petite Foire tutto l'anno e mantenere vivo l'interesse delle persone accompagnandole all'edizione 2022 nuovamente in presenza". 
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA


    Vai al Canale: ANSA2030
    Vai alla rubrica: Pianeta Camere



    Modifica consenso Cookie