Mostre: Paul Helbronner e il Monte Bianco su Skyway

Allestita alla stazione Pavillon e dedicata a famoso geodeta

È dedicata a Paul Helbronner, la mostra aperta al pubblico per tutta l'estate al primo piano della stazione Pavillon della Skyway Monte Bianco. "Paul Helbronner - si legge nella presentazione - era un alpinista, ingegnere e geodeta nato nel 1871 a Compiègne, una cittadina di pianura nel nord della Francia. Cresciuto a 41 metri sul livello del mare ma molto appassionato di alpinismo, decise di concentrare la sua attenzione sulle Alpi francesi, Monte Bianco compreso". L'esposizione - curata da Gioachino Gobbi - propone gli antichi oggetti del mestiere: dai sistemi di rilevazione all'attrezzatura alpinistica, insieme a un gran numero di documenti, fotografie e e stampe.
    Quella di Paul Helbronner (a cui è dedicata la punta dove si trova l'ultima stazione di SkyWay, a 3.462 metri di quota), è stata una vita da avventuriero, da alpinista ma anche da fotografo e pittore. La sua grande opera è la monumentale 'Description Géométrique Détaillée des Alpes Françaises' (descrizione geometrica dettagliata delle Alpi Francesi), 12 enormi volumi contenenti i risultati delle sue fatiche: anni di rilevazioni, sempre a piedi e sempre carico di pesanti strumenti di misura. Un'impresa ciclopica per un uomo solo che riuscì ad occupare, a mirare e a calcolare 8.500 punti geodetici su una superficie di 18.500 chilometri quadrati. Utilizzò 1.818 stazioni, di cui 151 sopra i 3.000 metri di altitudine e realizzò personalmente 15.500 clichés fotografici.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie