Valle d'Aosta

Coronavirus: infettivologo, picco contagi Vda tra 15 giorni

"Mancano dispositivi protezione individuale,autonomia 10 giorni"

"Il picco di contagi arriverà tra 15 giorni in Valle d'Aosta. Siamo in 'ritardo' rispetto ad altre zone, come la Lombardia. L'onda sta iniziando ad arrivare in questi giorni, i numeri sono destinati a crescere". Lo ha detto all'ANSA Alberto Catania, responsabile della Struttura Semplice Malattie Infettive dell'Usl della Valle d'Aosta, facendo il punto sull'emergenza coronavirus Covid-19. "Non ho fatto proiezioni sul numero di contagi a cui potremo arrivare - ha aggiunto - ma posso dire che il reparto è stato organizzato molto bene. Abbiamo 15 letti alle malattie infettive e altri 30 nell'ex chirurgia generale. Ecco, se c'è un problema è quello dei dispositivi di protezione individuale del personale sanitario. Ce li deve fornire la protezione civile ma non sono ancora arrivati, li stiamo aspettando, abbiamo un autonomia di una decina di giorni". 

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie