Bimodale guasto su Torino-Aosta

Treno ibrido fermo a Montjovet, motore non parte

A causa di un fermo improvviso dei motori, uno dei tre nuovi treni bimodali (a trazione ibrida, sia diesel sia elettrica) in servizio sulla linea Torino-Aosta ha fermato la sua corsa a Montjovet alle 9.45. Viaggiava già con un ritardo di 25 minuti e avrebbe dovuto essere ad Aosta alle 9.33.

I circa 40 viaggiatori a bordo - fa sapere Trenitalia - sono stati fatti salire su un autobus sostitutivo che ha proseguito la corsa verso Aosta. E' atteso l'arrivo di tecnici della ditta produttrice, la Stadler. La Regione Valle d'Aosta ha acquistato complessivamente cinque treni bimodali, che consentono di collegare i due capoluoghi di Regione senza più la necessità del cambio treno a Ivrea imposta dal divieto di accesso nella stazione interrata di Torino Porta Susa per i mezzi a trazione diesel. I primi due sono entrati in servizio lo scorso 6 ottobre.

Regione chiede a Stadler relazione tecnica urgente - L'assessore regionale ai Trasporti Luigi Bertschy ha chiesto alla società Stadler di "relazionare con urgenza sui problemi tecnici" che hanno portato oggi, mercoledì 16 ottobre, allo stop a Montjovet di uno dei treni bimodali appena entrato in servizio sulla linea ferroviaria Torino-Aosta. "All'evento che ha portato oggi ad un grave disservizio per tutti coloro che hanno scelto di utilizzare il treno va infatti data una immediata e trasparente risposta" commenta l'assessore Bertschy. Il treno è stato consegnato nelle scorse settimane dalla società costruttrice svizzera, per conto della Regione, a Trenitalia. 
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA


    Vai alla rubrica: Pianeta Camere