Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Tesei, dare certezze su circolazione motori sui sentieri

Tesei, dare certezze su circolazione motori sui sentieri

'No a liberalizzare tutto' annuncia la presidente

PERUGIA, 20 febbraio 2024, 15:29

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

"Non si tratta di consentire il transito ovunque e comunque, no a liberalizzare tutto ma dare certezza secondo un principio generale che attiene alla libertà di circolazione, tranne dove è vietato": la presidente della Regione Donatella Tesei ha risposto così a una interrogazione del consigliere regionale del Pd Michele Bettarelli di "chiarimenti in merito al via libera dei veicoli a motore sui sentieri".
    La governatrice ha ricordato che "l'emendamento presentato in Aula era collegato al bilancio, ed è stato dichiarato ammissibile, quindi dal 1 gennaio sentieri, mulattiere, piste nel bosco e di servizio a boschi e pascoli sono percorribili solo se non vi è posta una tabella di divieto di transito".
    "Ricordo - ha aggiunto - che l'emendamento è stato votato a maggioranza senza voti contrari, con il non voto dell'opposizione. Peraltro nessun comune ha presentato lettere di rimostranze. L'esecutivo, essendo un provvedimento d'Aula, ribadisce con forza l'attenzione che diamo al turismo umbro, anche a quello lento, ma non può voler dire che dobbiamo precludere la fruizione di campagne, colline e montagne a tutti gli umbri, ai cercatori di funghi o ai motoescursionisti, nel lecito e nel rispetto, anche con mezzi a motore. La questione è oggetto di riflessione ma vorrei ci sia consapevolezza che un principio inoppugnabile come quello della libertà di movimento sia calato nella realtà, con le dovute tutele e sulla base della civile convivenza fra tutti, col fine ultimo di valorizzare le nostre montagne anche per evitare il drammatico spopolamento. Ci stiamo muovendo per definire la rete escursionistica, che stiamo implementando e dovrà essere accompagnata dalle indicazioni che indichino il percorso, a volte mancano, e accanto a ciò, laddove ne esistano le condizioni, si potrà apporre la tabella di divieto di transito. Servono più risorse, sono d'accordo e provvederemo dando mandato ad Afor, dopo interlocuzione con tutti i soggetti interessati, per l'accesso ai mezzi di motore in quei percorsi che fanno parte di itinerari turistici che vogliamo conservare e incrementare anche con una cartellonistica adeguata, sia per i mezzi a motore che per tutti gli altri".
   
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

Guarda anche

O utilizza