Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Bori, su disturbi neurosviluppo non post ma scelte condivise

Bori, su disturbi neurosviluppo non post ma scelte condivise

Il consigliere Pd chiede che la 'Giunta si impegni con serietà'

PERUGIA, 02 aprile 2024, 16:49

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

"Non bastano i post ma servono scelte condivise. La Giunta regionale si impegni con serietà e metta le risorse necessarie alla legge, condivisa, sui disturbi del Neurosviluppo, evitando facili slogan": così il consigliere regionale Tommaso Bori, Pd, vicepresidente della Commissione Sanità. "Non servono parole - prosegue - ma scelte concrete.
    Dopo anni di iniziative, campagne, battaglie e appelli per sostenere i diritti delle persone con autismo e delle loro famiglie che si infrangono costantemente contro un muro di gomma. Accendere i monumenti per celebrare la Giornata non basta. Occorre piuttosto fornire una risposta concreta e reale sul piano organizzativo e strutturale, ai pazienti e alle loro famiglie, mettendo a punto un'organizzazione sanitaria e sociale che intende fare fronte a queste patologie in rapida crescita.
    Su questo ci siamo assunti un impegno preciso già a inizio mandato, mettendo a terra una proposta di legge sui disturbi del neurosviluppo che possa fornire le risposte necessarie, a tutti i neurodivergenti e le loro famiglie".
    "L'atto - conclude Bori - è pronto e condiviso, manca solo l'impegno della Giunta Tesei che continua ad essere latitante.
    Affinchè non diventi l'ennesima scatola vuota e priva di significato, ma un reale strumento per i pazienti e le loro famiglie per uscire dallo stato di isolamento, o peggio rimozione, attraverso una rete dei servizi sanitari, sociali, familiari e scolastici".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza