Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Lavoratori della giustizia protestano davanti al Tribunale

Lavoratori della giustizia protestano davanti al Tribunale

Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltrasporti: 'Basta appalti'

PERUGIA, 27 febbraio 2024, 15:41

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltrasporti hanno dato vita a un volantinaggio con presidio davanti al tribunale di Perugia, per dare voce alla protesta degli addetti e ai servizi di documentazione degli atti processuali impiegati al ministero della Giustizia, fonici, trascrittori e stenotipisti - sono una decina in Umbria - che sono da anni impiegati, sottolineano i sindacati, "in condizioni di lavoro precarie e inadeguate alla delicatezza del servizio prestato con competenza e professionalità".
    "Quello che chiediamo con forza al ministero della Giustizia è l'internalizzazione di queste lavoratrici e lavoratori che da anni operano nel sistema Giustizia - hanno detto i rappresentanti sindacali, Vasco Cajarelli (Filcams Cgil), Francesco Bartocci (Fisascat Cisl) e Giulia Valentini Albanelli (Uiltrasporti) - soprattutto in questa fase di riorganizzazione tecnologica, dopo la legge Cartabia, che li espone ancora a maggiori rischi. C'è un confronto aperto con il ministro Nordio e ci aspettiamo in tempi stretti una soluzione positiva a questa vertenza, altrimenti - hanno concluso i sindacati - dopo lo sciopero dello scorso gennaio, saremo costretti a mettere in campo nuove iniziative di mobilitazione".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza