Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Ap, si è dimesso il coordinatore provinciale di Terni

Ap, si è dimesso il coordinatore provinciale di Terni

'Venuti meno i punti di condivisione politica e amministrativa'

PERUGIA, 11 febbraio 2024, 11:51

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Con una nota inviata domenica mattina al partito, l'avvocato Lorenzo Filippetti si è dimesso dalla carica di coordinatore provinciale di Terni di Alternativa popolare, il partito di Stefano Bandecchi.
    "Tale decisione - ha scritto Filippetti - matura all'interno di una riflessione che vede venir meno i punti di condivisione politica e amministrativa. Elementi, questi, a fondamento dell'impegno profuso nello svolgimento dell'incarico ricevuto.
    L'amore per Terni e per il suo futuro saranno comunque il motore del mio impegno civico al di fuori del partito".
    Venerdì Bandecchi aveva formalizzato le sue dimissioni da sindaco di Terni mentre sabato il vice sindaco e coordinatore regionale di Ap Riccardo Corridore, insieme alla giunta, aveva annunciato la stesura di un documento, con le firme di tutti i rappresentanti del partito, per chiedere al primo cittadino di fare marcia indietro e ripensarci.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza