Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Procuratore, nessun legame tra due incendi in aziende Terni

Procuratore, nessun legame tra due incendi in aziende Terni

Per Liguori "strana e sfortunata coincidenza". Indagini in corso

TERNI, 01 marzo 2022, 17:47

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Non c'è al momento "alcun nesso", quanto piuttosto "una strana e sfortunata coincidenza", tra i due incendi divampati a Terni, a distanza di otto giorni uno dall'altro, in altrettante aziende della zona industriale cittadina: a dirlo, interpellato dall'ANSA, è il procuratore capo di Terni, Alberto Liguori. Secondo il quale "non c'è alcun filo rosso che lega i due eventi".
    Per il primo rogo, avvenuto il 20 febbraio alla Ferrocart di Maratta, specializzata nel riciclo e recupero di rifiuti, "allo stato - spiega il procuratore - non è stata adombrata una pista diversa da quella dell'accidentalità".
    Le indagini sull'incendio di ieri nella ditta di autotrasporti Medei, affidate al nucleo di polizia giudiziaria dei vigili del fuoco, sono invece alle battute iniziali e si preannunciano particolarmente "complesse".
    In attesa che le operazioni di bonifica e smassamento del materiale bruciato siano concluse, è stata disposta l'acquisizione delle immagini delle videocamere di sorveglianza della zona. Al momento non viene esclusa alcuna ipotesi in merito alle cause delle fiamme, che sarebbero divampate nei pressi del muro di cinta dell'azienda.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

Guarda anche

O utilizza