Scomparso a Terni avvocato Massimo Proietti

Era tra più stimati e conosciuti legali del Foro cittadino

(ANSA) - TERNI, 02 DIC - Profondo cordoglio per la morte avvenuta stamani, a 56 anni, dell'avvocato Massimo Proietti, tra i più stimati e conosciuti legali del Foro di Terni. Era ricoverato dall'ottobre scorso nel reparto di Terapia intensiva dell'ospedale Santa Maria dopo aver contratto il coronavirus. A comunicare la notizia della scomparsa "con profondo dolore e infinita tristezza" è l'Ordine degli avvocati di Terni.
    "Conserveremo sempre il suo prezioso ricordo di uomo gentile, professionista eccellente e di una competenza indiscussa riconosciuta anche a livello nazionale" si legge in un messaggio della categoria.
    Specializzato nel diritto penale - nell'ambito del quale si era occupato di molti dei principali fatti di cronaca giudiziaria non solo cittadini -, era anche membro del direttivo dell'Unione nazionale vittime (associazione a tutela delle vittime di reati violenti intenzionali). Aveva assistito le famiglie di David Raggi, Carlo Macro e Pietro Raccagni, tutti e tre uccisi brutalmente in varie circostanze. Era inoltre legale della Ospol (Organizzazione sindacale polizia locale Roma Capitale) e di Unarma (sindacato dei carabinieri), oltre che della Ternana Calcio.
    "Per noi Massimo non è stato solo un prezioso riferimento professionale ma un amico sincero, un consigliere fidato, un uomo brillante e presente nei momenti in cui ci si è trovati difronte a scelte da assumere, anche molto delicate" dicono il presidente rossoverde Stefano Bandecchi e il vice presidente Paolo Tagliavento. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie