Sangemini-Amerino, presidio davanti a prefettura Terni

Sindacati ricevuti dal prefetto

(ANSA) - TERNI, 24 SET - Presidio dei lavoratori della Sangemini-Amerino, questo pomeriggio, davanti alla prefettura di Terni, per portare nuovamente all'attenzione delle istituzioni e della cittadinanza la vertenza che coinvolge quasi un centinaio di lavoratori dell'azienda delle acque minerali, dal marzo scorso in concordato preventivo come tutto il gruppo Acque Minerali d'Italia, di cui fa parte.
    "Basta sacrifici dei lavoratori a fronte del nulla, vogliamo essere resi partecipi del piano concordatario, nel quale i due marchi devono essere centrali nel rilancio" ha spiegato Simone Dezi, della Fai Cisl.
    Durante il presidio una delegazione sindacale, composta anche da Flai Cgil e Uila Uil, oltre che dalle rsu, è stata ricevuta dal prefetto, Emilio Dario Sensi, ha cui è stato chiesto di farsi portavoce della richiesta di convocazione al ministero dello Sviluppo economico e alla Regione. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie