Cgil, protezione civile a ingressi scuole

Il sindacato chiede intervento contro rischio assembramenti

(ANSA) - PERUGIA, 13 SET - "Condividiamo la scelta di BusItalia di aumentare le corse negli orari di ingresso e di uscita delle scuole, esprimiamo tuttavia la nostra preoccupazione per i 'naturali' assembramenti che si creeranno, auspicando una presenza almeno nelle vicinanze dei plessi scolastici più grandi di un servizio della protezione civile che possa gestire i flussi di studenti": a chiederlo è la Cgil di Perugia.
    Il sindacato sollecita "l'istituzione di osservatori permanenti da realizzare nei Comuni, per monitorare e affrontare problematiche emergenze e criticità, che riguardino sia i servizi educativi che quelli scolastici".
    Per la Cgil tra le "molte questioni ancora irrisolte", già denunciate "in maniera approfondita" dalla Flc c'è poi quella che riguarda il personale "invisibile", lavoratrici e lavoratori delle mense che operano all'interno delle scuole per garantire i pasti. "Personale di ditte in appalto - spiega il sindacato - che vede aumentato il proprio carico di lavoro e chiede risposte e certezze per lavorare in sicurezza e garantire quella degli studenti". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie