A Norcia non tutti i ristoranti riaprono

"Gran parte clienti da Marche e Lazio" dice uno di loro

(ANSA) - PERUGIA, 18 MAG - A Norcia non tutti i ristoratori hanno riaperto con l'avvio della fase 2 dell'emergenza coronavirus. "Preferiamo attendere ancora qualche giorno per verificare la curva dei contagi e poi ha poco senso riaprire qui quando non c'è possibilità di spostarsi tra le regioni, il grosso della nostra clientela arriva dalle Marche e dal Lazio", ha spiegato all'ANSA, Moreno Filippi della "Locanda del Teatro".
    "Quando si hanno dei dipendenti occorre anche valutare bene come usare la cassa integrazione in deroga - ha aggiunto - e quindi prima di ricominciare dobbiamo fare delle considerazioni". Ma una stima dei tavoli che perderà per il distanziamento sociale l'ha già fatta: "Dipende dalla tipologia del cliente - ha detto - comunque si va da un 20 a un 50% di riduzione dei posti".
    Molto dipenderà, appunto, se gli ospiti saranno nuclei famigliari più o meno numerosi. Chi invece oggi ha tirato su la serranda dell'osteria "Sienti'n può" è Stefania Borrini.
    "Abbiamo deciso di ricominciare - ha spiegato - e a pranzo abbiamo avuto 5-6 clienti". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie