Umbria

A Perugia in treno per acquistare droga

Prefetti Perugia e Terni ascoltati in Commissione criminalità

La criminalità diffusa e legata allo spaccio di droga è presente a Perugia soprattutto nella zona della stazione ferroviaria. I consumatori sono soprattutto italiani (perugini, studenti fuori sede, abitanti delle province limitrofe) mentre lo spaccio viene gestito da nordafricani e albanesi. La linea ferroviaria Foligno-Roma e Terontola-Firenze viene utilizzata dagli acquirenti, che si fermano per comprare la droga, a volte la consumano in loco, e poi ripartono. Su questi temi la Commissione regionale d'inchiesta "Analisi e studi su criminalità organizzata, infiltrazioni mafiose, tossicodipendenze, sicurezza e qualità della vita", ha ascoltato i prefetti di Perugia e Terni, Claudio Sgaraglia e Paolo De Biagi. I 23 nuovi carabinieri assegnati a Perugia saranno destinati al contrasto della criminalità e del traffico di droga.
    Per quanto riguarda Terni, la sicurezza pubblica viene definita "soddisfacente" anche se due settori generano allarme: i furti nelle abitazioni e i reati legati allo spaccio.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai al Canale: ANSA2030
Vai alla rubrica: Pianeta Camere



Modifica consenso Cookie