Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Arrestato per violenze e maltrattamenti alla madre anziana

Arrestato per violenze e maltrattamenti alla madre anziana

L'uomo, già condannato, era comunque tornato a casa dalla donna

TRENTO, 02 maggio 2023, 13:18

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Non era bastata la condanna a un anno e quattro mesi di reclusione nei confronti di un 44enne della Val di Sole, per il quale era già stata emessa una sentenza passata in giudicato per maltrattamenti in famiglia commessi tra il 2017 ed il 2018 nei confronti dell'anziana madre convivente. La pena - sottolinea una nota dell'Arma - era terminata lo scorso mese di marzo e l'uomo era ritornato a casa dove aveva ripreso a maltrattare l'unica persona disposta ad accoglierlo, la propria genitrice, di 85 anni.
    L'abuso abituale di sostanze alcoliche, come in passato, all'origine delle violente condotte del 44enne. Violenze sia fisiche che psicologiche, commesse dal figlio con percosse e vessazioni che hanno nuovamente generato ansia ed uno stato di paura nella madre, spesso chiusa in casa, umiliata, costretta a dormire sul divano del soggiorno e più volte indotta ad andarsene dalla loro abitazione. Ma a lasciare la casa, ancora una volta, è stato il figlio, arrestato dalla Stazione Carabinieri di Rabbi in esecuzione di una misura cautelare in carcere emessa dall'Ufficio Gip di Trento su richiesta della Procura della Repubblica che ha diretto le indagini, partite dai militari che qualche voce avevano raccolto in valle, voci che doverosamente andavano verificate ed approfondite. È così che Autorità Giudiziaria e Carabinieri di Rabbi hanno posto fine all'ennesima serie di violenze domestiche commesse dall'uomo nei confronti dell'anziana madre. L'arresto risale allo scorso venerdì, quando il cittadino italiano è stato prelevato presso l'abitazione e ristretto presso la Casa Circondariale di Trento.
   
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza