Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Donna cade da finestra, dopo un anno convivente a giudizio

Donna cade da finestra, dopo un anno convivente a giudizio

La donna era morta in ospedale. Lui incastrato da un video

TRENTO, 14 marzo 2023, 14:54

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Dopo oltre un anno di indagini ed accertamenti, in Trentino per un uomo dell'Est Europa residente a Riva del Garda è stato richiesto dalla Procura di Rovereto il rinvio a giudizio per l'omicidio della convivente. La donna, 47 anni, era stata trovata in strada dopo quella che sembrava a tutti gli effetti una caduta dal terzo piano di uno stabile in via Fiume a Riva del Garda ed era morta qualche ora dopo all'ospedale di Trento per la gravità delle ferite riportate. Il convivente della donna, presente nell'appartamento al momento della caduta, aveva raccontato alla Polizia alcuni dettagli che, alla luce dei primi accertamenti, sono sembrati contraddittori e hanno quindi richiesto approfondimenti investigativi.
    Decisiva è stata l'analisi di un filmato recuperato dagli investigatori, comprensivo di audio, nel quale si percepiscono, anche se non in modo chiaro, le voci di due persone nei secondi immediatamente precedenti alla caduta della donna. Il materiale è stato inviato al Servizio della Polizia Scientifica di Roma, dove i tecnici della Polizia di Stato hanno "ripulito" il segnale audio eliminando il rumore di fondo. Si è così scoperto che nei momenti immediatamente precedenti alla caduta la donna ed il suo convivente stavano violentemente litigando. Le investigazioni, coordinate dalla Procura della Repubblica di Rovereto, sono poi proseguite, anche con l'ausilio di periti nominati dal Pubblico Ministero, per tutto il 2022, permettendo di acquisire ulteriori e molteplici indizi di reato a carico dell'uomo confutando la ricostruzione iniziale fatta dall'indagato.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza