Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Nuovo ospedale Trento, chiesti quattro rinvii a giudizio

Nuovo ospedale Trento, chiesti quattro rinvii a giudizio

Procura conferma accuse indagini preliminari, udienza a giugno

TRENTO, 01 marzo 2023, 09:42

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

La Procura della repubblica di Trento ha chiesto il rinvio a giudizio per le quattro persone indagate a vario titolo per turbativa d'asta e abusiva attività finanziaria nell'ambito delle indagini sul bando di gara per la realizzazione del Nuovo ospedale del Trentino (Not). Lo riporta la stampa locale.
    Secondo quanto emerso dalle indagini, la società nominata "aggiudicatario provvisorio" nella prima fase dell'iter amministrativo (poi annullata nel giugno 2022 dal responsabile unico del procedimento) avrebbe presentato alla stazione appaltante una dichiarazione sottoscritta da una società di gestione del risparmio maltese che, seppur dotata di un patrimonio di soli 300.000 euro, aveva manifestato l'interesse a finanziare l'intera opera. La società maltese, secondo l'accusa, era priva dei requisiti patrimoniali atti a garantire realmente la stazione appaltante e non era autorizzata concedere finanziamenti in Italia.
    La Procura di Trento ha confermato le accuse contenute nell'avviso di conclusione delle indagini preliminari. L'udienza è fissata alla fine di giugno davanti al giudice del Tribunale di Trento, Enrico Borrelli.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza