Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Corte dei Conti: 79 denunce di danno all'Erario in Trentino

Corte dei Conti: 79 denunce di danno all'Erario in Trentino

Nel 2022 recuperati 886.196 euro

TRENTO, 16 febbraio 2023, 10:44

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

In tutto il 2022 sono pervenute complessivamente 79 denunce di danno all'Erario da parte delle amministrazioni provinciali trentine che - riporta la Procura regionale della Corte dei Conti - risultano poco inclini a denunciare il danno erariale. Di queste 79 denunce, 73 costituiscono segnalazioni di riconoscimento della legittimità di debiti fuori bilancio. Ad esse si aggiungono anche 37 denunce pervenute dall'Azienda provinciale per i servizi sanitari (Apss), alla quale spetta segnalare le ipotesi di danno scaturenti da errori sanitari. I dati sono stati presentati nel corso dell'inaugurazione dell'anno giudiziario.
    Il 1 gennaio 2022 erano pendenti 1.820 istruttorie alla Corte dei Conti, che sono diventate 1.101 il 31 dicembre 2022, dopo che ne sono state archiviate 801. I fascicoli incardinati nel 2022 sono stati 116, a fronte di una media quinquennale (2017-2021) di apertura di 540 fascicoli annui.
    Gli importi recuperati "per cassa" nel 2022 sono stati 886.196,56 euro in totale: 234.831,11 euro in fase istruttoria, 98.815,54 euro a seguito di invito a dedurre, 631.577,76 nella fase di esecuzione delle sentenze di condanna, 19.878,69 euro a seguito di adesione dei convenuti a rito monitorio.
    "Le sentenze di condanna, nel 2022, hanno riguardato casi di indebita erogazione di contributi o benefici a soggetti privati", ha spiegato la presidente della Sezione giurisdizionale del Trentino Alto Adige della Corte dei Conti, Chiara Bersani, aggiungendo che "la maggior parte delle sentenze emesse sono state emesse a titolo di sentenza grave. La condotta è consistita in un errore grave, nell'erronea applicazione di principi del diritto".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza