Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Rapina in un'azienda di Rovereto, arrestati padre e figlio

Rapina in un'azienda di Rovereto, arrestati padre e figlio

Due arresti anche per droga e resistenza a pubblico ufficiale

TRENTO, 16 gennaio 2023, 14:03

Redazione ANSA

ANSACheck

I carabinieri di Rovereto hanno arrestato padre e figlio in seguito a una rapina in un'azienda.
    I due, di origine straniera, hanno cercato di sfruttare il trambusto provocato da un incidente stradale per introdursi all'interno dello stabilimento, senza accorgersi del sistema di videosorveglianza. Individuati mentre erano intenti a smontare delle parti meccaniche da alcuni veicoli, hanno aggredito un dipendente della ditta prima di darsi alla fuga, poi interrotta dall'intervento dei militari. Entrambi sono stati trasferiti nel carcere di Trento, a disposizione dell'autorità giudiziaria.
    I carabinieri di Rovereto hanno inoltre arrestato due cittadini di origine straniera per sostanza stupefacente e resistenza a pubblico ufficiale. I due, rispettivamente di 23 e 30 anni, sono stati individuati da militari durante un normale controllo. Per sfuggire all'identificazione, uno dei due giovani si è rifugiato in un esercizio commerciale, dove, grazie all'aiuto dell'altro, ha aggredito i militari. Una volta arrestati, sono stati trovati in possesso di otto involucri di cocaina. L'autorità giudiziaria ne ha disposto il trasferimento presso il carcere di Trento in attesa di giudizio.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza