Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

In Trentino Alto Adige vacanze di Natale a livelli pre Covid

In Trentino Alto Adige vacanze di Natale a livelli pre Covid

Dolomiti in mano italiana e la val Venosta in mano svizzera

BOLZANO, 02 gennaio 2023, 17:00

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

In Trentino Alto Adige le prime vacanze di Natale senza restrizioni fanno - quasi - dimenticare la pesante battuta d'arresto causata dalla pandemia. "A capodanno i principali centri sciistici hanno registrato quasi il tutto esaurito, mentre a Natale i turisti potevano trovare ancora qualche stanza libera", racconta Manfred Pinzger, il presidente degli albergatori altoatesini.
    "Come è ormai tradizione, le Dolomiti sono la meta prediletta dei turisti italiani, mentre gli svizzeri preferiscono la val Venosta e la zona di Merano, per non dimenticare i tedeschi che amano l'Alto Adige per lo sci e le passeggiate invernali", racconta Meister.
    Nella zona della Ortler Ski Arena, come per esempio in val Senales, Belpiano e Merano 200f0, albergatori e impiantisti sono soddisfatti. Il numero degli ospiti è in netto aumento rispetto allo scorso inverno e sfiora quello dell'ultimo Natale pre Covid, quello del 2019.
    Anche in Trentino si registra un afflusso turistico significativo, in particolare a partire dagli ultimi giorni del 2022, con un numero di prenotazioni molto alto fino all'Epifania. "La stagione è partita un po' più tardi quest'anno, ma la situazione è a macchia di leopardo, con località gettonate da prima di Natale", spiega all'ANSA il presidente dell'Associazione degli albergatori e imprese turistiche del Trentino (Asat), Gianni Battaiola.
    "Dopo l'8 gennaio non ci aspettiamo di fare i numeri degli ultimi giorni, ma siamo fiduciosi sull'arrivo del turismo dall'estero, in particolare dall'Est Europa. Fare previsioni però è difficile, perché dopo la pandemia si è diffusa la prassi di prenotare all'ultimo minuto", aggiunge Battaiola.
    Per il presidente di Confcommercio del Trentino, Giovanni Bort, la situazione turistica è "molto buona" e "l'interesse per le località turistiche alpine rimane molto alto", mentre il buon andamento del turismo sta trainando - a quanto riferito dal presidente di Confesercenti del Trentino, Mauro Paissan - anche altri settori, come quello della ristorazione e del commercio.
   
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza