Trentino AA/S
  1. ANSA.it
  2. Trentino AA/S
  3. Covid: no vax rallentano lavoro negli hub in Alto Adige

Covid: no vax rallentano lavoro negli hub in Alto Adige

Si presentano con avvocati e attestati di centri ayurveda

(ANSA) - BOLZANO, 11 GEN - Non sono pochi i no vax over 50 che in Alto Adige fissano un appuntamento per la prima dose ma poi, durante il colloquio d'anamnesi con il medico dell'hub, pretendono un'esenzione dell'obbligo vaccinale, causando ritardi e attese per gli altri utenti, racconta il coordinatore dell'unità anti-Covid di Bolzano Patrick Franzoni al quotidiano Dolomiten.
    Alcuni si presentano con una "persona di fiducia" e con referti medici non pertinenti e addirittura con attestati su presunte allergie di centri ayurveda, spiega il medico. Questi colloqui possono durare anche più di un'ora. In alcuni casi, prosegue Franzoni, si è reso necessario l'intervento della security. L'effetto, lamenta, purtroppo sono tempi d'attesa più lunghi per chi vuole realmente essere vaccinato. A Merano alcuni no vax sono venuti all'hub in presenza di un avvocato, ponendo al medico un'infinità di domande. Altri - racconta al giornale il medico Christian Wenter - pretendono che il medico firmi una dichiarazione che il vaccino abbia una copertura totale dal coronavirus. Anche a Merano, in alcuni casi, sono dovute intervenire le forze dell'ordine per sbloccare la situazione.
    (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Videonews Alto Adige-Südtirol


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere


      Modifica consenso Cookie