Studio, lockdown ha causato calo ecstasy e alcol

Analizzate acque nere anche in Austria e Alto Adige

(ANSA) - BOLZANO, 18 MAG - La pandemia con la chiusura delle discoteche e la sospensione delle feste ha causato un calo del consumo di ecstasy (Mdma), ma anche di bevande alcoliche. Lo rileva l'annuale analisi di acque nere in Austria e l'Alto Adige, effettuate dall'università di medicina di Innsbruck. Il calo è stato particolarmente marcato nei fine settimana, spiega all'Apa il prof. Herbert Oberacher. E' invece aumentato in alcuni laender il consumo di crystal meth. La cannabis resta il numero uno tra gli stupefacenti, mentre la cocaina è più diffusa nell'ovest dell'Austria. Il lockdown ha anche fatto scendere il consumo di antiinfluenzali e antidolorifici. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Videonews Alto Adige-Südtirol

      Vai al Canale: ANSA2030



      Modifica consenso Cookie